Leggi le ultime novità dal web

Pubblicità su Facebook: quando vale la pena usarla

Pubblicità su Facebook: quando vale la pena usarla

Ultimamente nella mente dei potenziali clienti delle agenzie web si è formata una strana identità "web marketing = social".

In particolare ricevo molte richieste per la "pubblicità su Facebook" e mi tocca ogni volta spiegare che il budget per il web marketing va speso in base a priorità date dall’efficienza dello strumento. Tradotto: Google Adwords ha la priorità sulle ads di Facebook nel 99% dei casi.

Prendiamo un semplice esempio. Oggi, dopo anni di utilizzo del famoso social network, ho cliccato per la terza volta nella mia vita un annuncio pubblicitario su FB. Indovinate quale tra quelli che avevo nella sidebar:

Annuncio 1: Estiqaatsi* (grande capo)

Sì Facebook, mi interessa il forex ma il motivo è che gestisco forexinfo.it, non sono un potenziale user di Plus 500, anzi Plus 500 è un mio cliente e non sono sensibile ad un loro annuncio.

Annuncio 2: Estiqaatsi* (grande capo)

Beh sì, dovrei migliorare il mio inglese, ma il periodo delle vacanze è finito e ho da lavorare... e poi caro fb sai che c’è, sono sposato e non credo sia ancora tempo per me di vacanze-studio, questo annuncio non lo cliccherò mai nella vita (anche se sono ancora nella fascia demografica per cui è sensato).

Annuncio 3: fico! Lo clicco!

Berlusconi con la maglietta "a parte Dio comando io": irresistibile, il click è assicurato, per almeno tre buoni motivi:

  1. E’ divertente: quindi non interrompe l’attività che stavo facendo e che fanno il 99% delle persone su Facebook: spulciare cose divertenti postate da altri (in questo caso dall’inserzionista).
  2. E’ interessante sempre: il tipo di messaggio è abbastanza forte da farmi perdere attenzione per ciò che stavo facendo e richiamare attenzione sull’inserzionista. Voglio saperne di più, voglio vedere se hanno altre magliette spiritose che magari acquisterei (quella è ok su mister B ma io non la metterei proprio altrimenti qui in ufficio mi alterano il caffè).
  3. Potrei acquistare il prodotto venduto in qualsiasi momento: nessuno ha mai davvero bisogno di una maglietta che è il classico prodotto da acquisto compulsivo, perciò i pochi secondi di attenzione che un annuncio Facebook garantisce possono essere sufficienti all’inserzionista per ottenere delle vendite.

Il vostro prodotto o il vostro servizio e il vostro messaggio hanno queste caratteristiche?

Nella remota possibilità che la risposta sia SI saremo i primi a consigliarvi una campagna basata sulle Facebook ads.

Se, più comunemente, la risposta è NO, tendiamo a privilegiare l’indirizzamento del budget promozionale su altri canali più efficienti come Google AdWords ed attività di Copywriting e SEO.

Attenzione: le ads non sono il solo modo di fare marketing con Facebook. Ci sono anche altri metodi basati sul buon uso delle funzioni gratuite di Facebook che vedremo in un prossimo articolo.

*Estiqaatsi: grande capo indiano veramente appassionato di Gossip.

New Com Web Srls - Via di Vigna Fabbri, 5 - 00179 Roma (RM) - C.F./P.Iva 13586351002 - REA: RM-1458775
Informativa sulla Privacy | Contatti