Leggi le ultime novità dal web

Perché non ti vendiamo la prima posizione su Google (ma potresti ottenerla ugualmente)

Perché non ti vendiamo la prima posizione su Google (ma potresti ottenerla ugualmente)

10 Luglio 2013

Dimitri Stagnitto

SEO

Come i nostri clienti sanno, non vendiamo il posizionamento sui motori di ricerca come servizio a sé: questo perché come agenzia possiamo fare solo parte del lavoro che porta un sito a posizionarsi e la parte a maggior valore aggiunto deve farla, proprio per la natura di questa attività, il cliente stesso.

La SEO gratis nei siti realizzati da New Com

Ciò che noi facciamo (e che rende poi possibili certi risultati) quando creiamo un nuovo sito web per un cliente è "preparare il terreno" perché determinati posizionamenti possano essere raggiunti. Si tratta di

  • realizzare un codice "pulito", browser-friendly e senza orpelli pesanti inutili alla comunicazione (sapevi che siti più veloci si posizionano meglio?)
  • mettere in pratica alcuni accorgimenti tecnici nella realizzazione del sito (utilizzo delle corrette keyword nei metatag e l’ottimizzazione del testo base del sito solo per citarne alcuni)
  • studiare l’usabilità, affinché il visitatore trovi quello per cui è arrivato sul sito
  • fornire la nostra consulenza sul funzionamento del posizionamento e le best practice per la gestione del sito, sul content marketing (redazione di nuovi articoli e news), trasmettendo al cliente le nozioni base per rendere il sito particolarmente adatto a ottenere buoni posizionamenti.

Il valore di questo contributo è incluso nel prezzo della realizzazione di un sito con New Com. Tuttavia il nostro contributo è necessario ma non sufficiente.

Il posizionamento del sito non dipende solo dal lavoro dell’agenzia web

Non crediamo nel posizionamento fittizio dato dall’utilizzo eccessivo, smodato e scriteriato di pratiche per il posizionamento utilizzate da molti "venditori di SEO" che promettono di farti diventare primo su Google, in quanto:

  • il posizionamento sui motori non è assoluto, ma relativo: il tuo sito deve diventare/è primo rispetto agli altri. Ciò significa che se i tuoi concorrenti lavoreranno di più, meglio o con più costanza sull’ottimizzazione del sito, potranno scavalcarti e farti perdere il posizionamento che pensavi di pagare "una tantum".
  • il motore di ricerca potrebbe accorgersi degli escamotage e bannare il sito, cancellandolo dai risultati delle ricerche. Pratiche come il keyword stuffing (eccessiva ripetizione degli stessi termini in una pagina web) o l’utilizzo di testo nascosto (ad esempio scritto in bianco su sfondo bianco), utilizzate anni fa per favorire il posizionamento del sito, sono oggi causa di banning da parte di Google.
  • il motore di ricerca cambia spesso i criteri con cui considera una pagina più rilevante di un’altra per una data ricerca, per cui le pratiche utilizzate oggi potrebbero non essere più buone (o addirittura dannose) al prossimo aggiornamento dell’algoritmo del motore di ricerca. I SEO specialist che temevano l’arrivo di Penguin ne sanno qualcosa...

Il ruolo del cliente nel posizionamento del sito sui motori di ricerca

Ciò in cui crediamo (e in cui crede Google) è la qualità del sito per gli utenti che dovranno visitarlo, in termini di:

  • usabilità,
  • navigabilità,
  • presenza di contenuto valido, completo, aggiornato

L’attività costante e di qualità del cliente nella gestione del sito, con l’aggiornamento sugli argomenti relativi alla propria nicchia di riferimento, è fondamentale per un posizionamento naturale del sito, che dura e migliora nel tempo.

Un esempio di successo: Studio Legale Braggio

Dopo poco più di 8 mesi dalla messa online, il sito dello Studio Legale Braggio ha raggiunto la prima posizione assoluta su Google per la ricerca "studio legale appalti pubblici".

Questa stringa è a basso volume di ricerca (=poche persone nel mese utilizzano questa dicitura per ricercare), ma è altamente specifica, essendo proprio l’attività del cliente: coloro che utilizzeranno questa stringa di ricerca, troveranno nello Studio Legale Braggio quello che Google ha ritenuto essere il miglior risultato tra oltre 300mila pagine che parlano dell’argomento. Questo posizionamento è quindi significativo della rilevanza che il sito ha raggiunto in pochi mesi nel database di Google.

Come è stato raggiunto il posizionamento?

Per quanto riguarda l’attività del cliente nel caso specifico, basta visitare il blog dello Studio Legale Braggio per rendersi conto di come il sito sia aggiornato frequentemente con contenuti di qualità.

Lo studio Legale Braggio gestisce inoltre una Newsletter informativa che rafforza la fidelizzazione degli utenti e valorizza i nuovi contenuti: un vero e proprio esempio di un buon uso di un sito web in relazione ad un’attività professionale.

Queste attività, messe in atto su un sito realizzato professionalmente e predisposto a valorizzarle, hanno portato il sito dello Studio Legale Braggio ad ottenere ottime performance su Google: se, come abbiamo detto, la stringa specifica "studio legale appalti pubblici" non è foriera da sola di molto traffico, il sito in generale è ben posizionato per centinaia di parole chiave legate al mondo degli appalti e riceve traffico di conseguenza ottenendo un numero di visite ragguardevole per un sito altamente di nicchia e con pochi mesi di vita.

New Com Web Srls - Via di Vigna Fabbri, 5 - 00179 Roma (RM) - C.F./P.Iva 13586351002 - REA: RM-1458775
Informativa sulla Privacy | Contatti